www.e-fad.it

creare un corso in second life

Ho provato a realizzare un corso in SL, per testarne le possibilità didattiche. Al momento del corso non era implementata la voce, quindi il corso è avvenuto con comunicazioni tetuali in chat.

L'argomento era relativo a come realizzare il clothing, cioè i vestiti, in SL; nonostante l'argomento riguardi SL, in realtà è un corso su come utilizzare un programma grafico per realizzare vestiti visibili in SL.

Quattro utenti avevano dimostrato interesse verso questo corso.

Ho pianificato un corso da tenere in sincrono, con la presenza di tutti, in un'unica sessione di un'ora circa.

Dapprima, su powerpoint/impress, ho creato le immagini che avrebbero fatto da filo conduttore alla spiegazione; quindi ho cercato su SL un proiettore free che mi consentisse di visualizzarle (ne ho trovato uno ottimo a metalab, http://metalab.blogspot.com/2006/06/communal-whiteboard.html) . Ho caricato nel proiettore le slide e ho salvato il tutto nella mia inventory su SL.

La sera del corso ho incontrato preventivamente gli allievi informandomi sul loro livello sui pre-requisiti di base, quindi ho cominciato la spiegazione in chat proiettando le diapositive.

Riflessioni:
  1. Come già visto con LMS tradizionali, è difficile usare la chat in modo didattico; ci vogliono skill non indifferenti per digitare velocemente e guardare se ci sono interventi. Ho rimpianto di non aver mai fatto un corso di dattilografia; sicuramente con la voce le cose cambieranno. Inoltre la gerarchia piatta della chat non aiuta nell'imporsi quando è il caso di farlo, tutti gli interventi vengono sempre visualizzati, anche quelli inutili o a sproposito
  2. I tempi di passaggio tra una slide e l'altra devono essere organizzati; la transizione non è per tutti alla stessa velocità (dipende dalla connessione), solo verso la fine ho imparato ad inserire argomenti di dibattito aspettando il cambio slide. Nell'organizzare una presentazione con slide non si deve essere troppo veloci, nè è possibile inserire tempi di transizione automatici: si rischia che qualche utente con connessione lenta non visualizzi la slide. Potrebbe essere utile un metodo per ottenere da tutti gli utenti un 'ok' quando la slide viene correttamente visualizzata.
  3. Si deve organizzare l'interattività, interrogando spesso gli allievi; se possibile istituendo una sequenza/giro per le risposte, dettando regole iniziali.
  4. E' meglio salvare la chat, o dire agli studenti di farlo, in modo che rimanga traccia della lezione eseguita
  5. C'è voluto molto più tempo di quello previsto; quasi un paio d'ore, andando velocemente. I tempi devono essere tarati con attenzione
  6. per la preparazione dei materiali, non ci vuole molto più tempo di quello necessario a preparare una buona lezione in presenza con sussidi didattici; in questo caso, circa 6 ore.
  7. le prossime volte cercherò di organizzare un ambiente-classe con qualche supporto in più: sistemi di voto, alzata di mano, possibilità di inserire note da parte degli allievi, di visualizzare i lavori degli allievi

Login / Newsletter

learning object
repository
second life

credits | contatti | mappa | versione per la stampa | versione ad alta accessibilità | photo gallery | ricerca | referrer | dalla rete | dove siamo | iPhone
Valid XHTML 1.0! Valid CSS! RSS Linkomm - SEO Web Agency Torino Customizer